Collectives

European Alternatives cerca di lavorare in una collaborazione rafforzata e continuativa con organizzazioni e individui selezionati per costruire la convergenza e la capacità civica al di là delle frontiere. Chiamiamo queste strette collaborazioni “collettivi”. Gli attuali collettivi con Alternative europee sono:

Another Europe is Possible

Another Europe is Possible

Another Europe is Possible è stata costituita nel febbraio 2016 per promuovere una campagna per una posizione di Remain nel referendum dell’UE da una prospettiva specificamente progressista e di sinistra. Ci siamo riuniti dall’altra parte dello spettro della sinistra progressista, lavorando attraverso le linee politiche di partito per la campagna per la democrazia, i diritti umani e la giustizia sociale.

Dopo l’amara delusione del risultato del referendum, continuiamo la nostra campagna per #StopToryBrexit. Poiché crediamo che il miglior accordo sia ancora l’adesione all’UE, rimaniamo contrari anche alle forme più morbide di Brexit. Ecco perché sosteniamo un referendum sull’accordo con l’opzione di rimanere nell’UE.

Brexit è un disastro nazionale per la Gran Bretagna, ma non è un “problema britannico”. In tutta Europa la fede nel progetto di unità si è erosa. Il libero mercato ha dominato le istituzioni dell’Ue per troppo tempo. Molte persone non hanno più fiducia nella capacità delle democrazie europee di realizzare la giustizia sociale lavorando insieme per il bene comune.

Per ricostruire questa speranza, l’UE richiede una riforma radicale e di vasta portata, rompendo con l’economia dell’austerità e introducendo una strategia di sviluppo radicalmente nuova. Ecco perché stiamo lavorando attivamente insieme a partner internazionali, come European Alternatives, per condurre una campagna per il cambiamento politico in tutto il continente.

European May

European May

European May è una campagna transnazionale organizzata da un collettivo di attivisti, individui, organizzazioni ed europei. Il progetto è iniziato nel 2019 con il contesto del Summit di Sibiu e le elezioni per il Parlamento Europeo nel maggio 2019. European May mira a collegare e unire persone, iniziative di base, movimenti sociali e sindacati in tutto il continente per un progressivo ripensamento dell’Europa. È tempo che le persone in Europa si difendano l’un l’altra, indipendentemente dal nostro aspetto e dal luogo in cui viviamo. Attraverso azioni locali creative, dirompenti, non violente, online e offline nelle città di tutta Europa, resistiamo all’estrema destra e all’imminente nazionalismo. Crediamo che gli europei siamo pieni di proposte per un’Europa aperta e solidale. Un’Europa che dia spazio a tutti noi. Uniamo le nostre lotte, le nostre visioni e le alternative già esistenti. Diamoci forza l’un l’altro, iniziamo una dinamica che non può essere ignorata!