Conosci il nuovo Board di EA

In seguito all’Assemblea Annuale (AGM) di European Alternatives, i singoli aderenti e le organizzazioni della rete sono stati chiamati a votare per eleggere due nuovi membri del Board (consiglio direttivo), per approvare il bilancio, per esprimersi su una proposta di schema di contributi ad EA e sugli emendamenti al piano strategico 2017.

Rui Tavares e Rasha Shaaban, nuovi membri del Board

Rui TavaresRui Tavares e Rasha Shaaban sono ora ufficialmente parte del Board di European Alternatives. Congratulazioni! Il nuovo Consiglio Direttivo di European Alternatives, al momento composto da 12 membri, si incontrerà questo autunno.

Rui Tavares è uno storico e politico portoghese, già Parlamentare Europeo dal 2009 al 2014. Nel 2013 ha fondato il partito politico LIVRE in Portogallo. Leggi qui la sua lettera sul perché si è candidato per il Board di EA.

 

rasha_shaabanRasha Shaaban al momento lavora in Sveziaal National Museum of World Cultures (Museo nazionale delle culturale del mondo) e coordina la rete della società civile della Anna Lindh Foundation, la più grande rete impegnata nella promozione del dialogo interculturale tra i paesi della regione Euro-Mediterranea. Scopri di più su di lei nella sua lettera di presentazione.

 

 

 

Approvato il bilancio 2015

Il bilancio 2015 è stato approvato, a significare che i singoli membri e le organizzazioni della rete accettano il il budget relativo alle attività, che include le spese e le entrate complessive. Scarica qui il report completo del 2015.

Schema di contribuzione volontario

I votanti si sono anche espressi sull’implementazione di una schema di contribuzione che permetterebbe alle nuove attività e progetti della rete di prendere vita tramite risorse proprie. Il risultato della votazione è quello di adottare un sistema di contribuzione volontario, con 64 voti, il quale verrà testato e in seguito valutato. La valutazione sarà condivisa in autunno e, sulla base del successo dello schema di contribuzione, il Consiglio Direttivo Transnazionale potrà riservarsi di aprire una nuova votazione.

Verso la strategia 2017

I singoli aderenti e le organizzazioni hanno approvato a larga maggioranza tutti gli emendamenti al piano strategico. Nella prossima riunione del Board gli emendamenti saranno presentati, discussi e verranno formalizzati i cambiamenti necessari, di modo che lo staff possa lavorare alla loro implementazione.

Share

Vuoi aiutarci a creare un'altra Europa?